Maria Molinari e Giacomo Agnetti, guide Gae di Trekking Taro Ceno in visita nel Sinis per scoprire insieme a Limolo Vela nuovi itinerari da proporre ai loro associati.

Giacomo Agnetti oltre ad essere  guida  Gae, è regista di cartoni animati,Capo San Marco Limolo Vela illustratore e documentarista. Prima di partire in Patagonia a terminare le riprese del suo ultimo lavoro sulle piccole comunità che popolano la zona del Rio Negro e del Rio Baker, è nel Sinis in questi giorni. Una prima esplorazione in vista del prossimo programma per l’associazione Trekking Taro Ceno di Novembre.

 

L’iniziativa è di Maria Molinari, guida Gae e antropologa, impegnata ultimamente nel progetto Regione Emilia Romagna che indaga il passaggio tra i vecchi e nuovi abitanti della montagna Parmense. trekking taro cenoIncuriosita dalle note bellezze naturalistiche ma anche dalle peculiarità della cultura e degli abitanti dell’Isola, apprezzate in questi giorni anche grazie al successo del  film di Paolo Zucca “L’Uomo che comprò la luna”, ha così deciso con Giacomo di far fare un pò di chilometri sardi ai loro inseparabili scarponi da trekking.

Nasce così un incontro scambio di informazioni, entusiasmi e progetti tra le due guide di Trekking Taro Ceno, Daniela ed il team di Limolo Vela. La camminata nel Sinis, uno sguardo sulla penisola da S’Argara, il possente e più alto nuraghe del circondario, l’assaggio naturalmente di muggini e bottarga la sera a cena e ancora l’esplorazione del Montiferru, trekking taro cenoli convincono definitivamente.

Perchè in Sardegna

“La Sardegna la sento familiare, per il modo di fare delle persone, forse per un discorso di caratteri che assomigliano a quelli della gente di Berceto, il piccolo paese dell’Apennino da cui provengo. E’ ricca di trekking taro cenocultura e ha un clima molto mite rispetto al nostro”, spiega Maria che a Cabras si è trovata subito a suo agio.

Giacomo ha certamente i parametri di tanti paragoni e il suo parere ci inorgoglisce non poco. “Come documentarista ho girato tante parte del mondo. In Sardegna trovo un concentrato in miniatura di alcuni dei luoghi che ho visto. Le montagne del Montiferru mi fanno venire in mente le Asturie, alcuni tipi di vegetazione ricordano l’Africa. La meseta della Patagonia assomiglia all’altopiano della Giara”.

Programmi in Sardegna

Il sopralluogo ha superato le aspettative. “A Novembre proponiamo una tre giorni con Trekking Taro Ceno”. Sarà interessante abbinare a un itinerario costiero nel Sinis con le luci ed i colori delle sabbie bianche e degli azzurri di quel mare, uno in montagna sul Montiferru. trekking taro cenoContesto completamente diverso,macchia mediterranea e boschi di erica e leccete, i mufloni e lo scorcio sul mare di Bosa e Capo Caccia dalle vette più alte. Limolo B&B è una casa campidanese a Cabras, ritrutturata con materiali naturali e elementi tipici, farà da base logistica per il nostro soggiorno. “Saludi e trigu!”.

Cabras 09.04.2019

Per info: trovate Giacomo Agnetti – Maria Molinari su www.trekkingtaroceno.it